Cambia la Tua Terra

Cambia la Tua Terra

Come Mescolare i Colori per Ottenerne di Nuovi

State dipingendo un quadro e vi manca solo l’ultima pennellata ma vi accorgete che il colore è finito? Volete fare un bel disegno ma non disponete di un determinato colore? Seguite questa guida e imparerete a mescolare quasi tutti i colori per ottenerne di nuovi.

Le seguenti dritte che vi darò vanno bene sia per chi sta facendo un disegno per svagarsi sia per chi sta dipingendo un importante quadro. Infatti otterrete i colori sia se userete pastelli su fogli di carta, sia se userete i colori ad olio su una tela per dipingere. Detto questo, cominciamo a vedere i vari colori che potremmo mescolare!

Per mescolare i colori ci serviremo di tre colori detti ‘colori primari’: rosso, giallo e blu. I colori che otterremo sommando due di questi colori verranno chiamati ‘colori secondari’. Alcuni colori, invece, potranno essere ottenuti mescolando colori secondari fra loro oppure colori secondari e primari. In questo caso i colori saranno chiamati ‘colori terziari’.

Per ottenere il colore arancione serve il giallo e il rosso. Prendete un pastello (oppure ovviamente la pittura) rosso e calcatelo su un foglio (oppure, come già detto, su una tela da pittura). Dopodiché prendete il giallo e, sempre calcando, passatelo sulla macchia rossa precedentemente creata. Continuate a colorare col giallo fino a ché non otterrete la tonalità di arancione che volete.

Per ottenere il verde, ci serviremo invece del giallo e del blu. Il procedimento è lo stesso di prima e si può mettere sia il giallo che il blu per primo. In particolare, se si vuole ottenere un verde più chiaro dovrete mettere prima il giallo e poi il blu, mentre per il contrario prima il blu e poi il giallo fino a chE non sarete soddisfatti.

Adesso vediamo come ottenere il marrone, colore a volte poco usato ma che può servire. Per fare ciò ci serviremo di tutti e tre i colori primari, e quindi il giallo, il rosso e il verde. Anche in questo caso non è importante l’ordine in cui coloriamo sul foglio, visto che non esistono varie tonalità di marrone.

Se invece si vuole ottenere il viola, che è quasi come il blu ma più intenso, dovremo servirci del rosso e, appunto, del blu. Infatti il rosso mischiato al blu fa diventare quest’ultimo più scuro facendo uscire il viola, che può servire a colorare verdure come melanzane e barbabietole e fiori come l’iris.

Per finire vediamo un altro modo per fare il marrone. In questo caso però, ci serviremo di un colore non primario, il nero. Coloriamo quindi il foglio prima con il giallo e poi con il nero. Il risultato ottenuto sarà un po’ diverso dal marrone avuto con la miscela di tutti e tre i colori e quindi e consigliabile provare entrambi in modo da valutare qual è il migliore per ciò che si deve dipingere.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto